Le mie "grandi" passioni

Leggo di tutto, ma adoro i romanzi storici, i thriller, i gialli...naturalmente la passione ed il sentimento non devono mancare!
Sono curiosa di tutte le novità e mi piacerebbe poter discutere le mie impressioni con coloro che condividono i miei interessi.



lunedì 10 giugno 2013

LE LEZIONI DI MADAME CHIC - un libro sullo stile parigino



Jennifer L. Scott
Le lezioni di Madame Chic
(Piemme)
Titolo originale: Lessons from Madame Chic.
20 Stylish Secrets I Learned While Living in Paris (Simon & Schuster).

Un libro irresistibile per chi vuole fare dell'inconfondibile stile parigino il proprio stile quotidiano.
Una cosa ha imparato Jennifer dal suo soggiorno a Parigi: non basta annodarsi una sciarpa di seta al collo e farsi il caschetto per avere un'allure francese. Giovane studentessa dalla California, è stata accolta a Parigi per un soggiorno di studio da una famiglia del quartiere più elegante della capitale. Madame Chic, la padrona di casa, quintessenza del buon gusto, le insegna giorno dopo giorno i segreti del savoir vivre. Dall'arte del restare in forma senza privarsi di niente, dell'allestire un guardaroba essenziale, del trucco giusto per avere uno charme naturale fino ai segreti per alimentare la propria essenza e scongiurare la banalità: coltivare il mistero, amare l'arte, godersi le piccole gioie della vita.
Grazie a Madame Chic, un po' come Audrey Hepburn in Sabrina, anche Jennifer torna da Parigi trasformata in una ragazza chic che sa apprezzare la vita in modo più autentico. E decide di trasmetterci tutto ciò che ha imparato.
Da Madame Chic, sette consigli per essere sempre impeccabili:
1. Due mani curate valgono più di gioielli e borse firmate: bastano pochi gesti settimanali e uno smalto trasparente per trasmettere eleganza.
2. Sette pezzi facili, tanti ne bastano per il guardaroba ideale: un maglione di cachemire, un paio di ballerine, un blazer, una camicia bianca, un paio di jeans scuri, una gonna a tubo e un trench.
3. Lasciate i tagli di capelli elaborati alle riviste: per ogni giorno ci vuole un look a basso mantenimento.
4. Non tenete le cose belle (abiti, profumi, oggetti) per il domani. Usate il meglio che avete ogni giorno per voi stesse.
5. Un groviglio inestricabile di collane non serve a niente: pochi accessori ma giusti e a portata di mano.
6. Immergetevi nell'arte e vivete una vita culturalmente vivace.
7. Imparate ad apprezzare il silenzio.
"Effervescente tributo allo stile di vita parigino,
con dritte imperdibili per emulare lo charme delle francesi."
Daily Mail
"Vivace e intrigante."
The New York Times
Jennifer L. Scott
Jennifer L. Scott è scrittrice e redattrice di The Daily Connoisseur, blog di successo sull'arte del bel vivere. Collabora con Huffington Post Style e vive a Santa Monica, in California, con un marito eccentrico, una figlia adorabile e un distinto chihuahua.
facebook: Edizioni Piemme




sabato 25 maggio 2013

"Il principe della notte" di Francesca Baldacci


Trama
Franchina Landi è una scrittrice romantica, eppure protagonista del suo tempo, non famosa, che per vivere esegue anche traduzioni, oltre che ideare romanzi. Ha un fidanzato un po’ spocchioso e un po’ ambiguo, Valerio, gelosissimo del suo editore, Sebastiano, tipo intraprendente sotto ogni profilo, che un giorno le offre la prospettiva di poter scrivere il suo best-seller dentro a un castello in riva al mare.
Franchina accetta con gioia: quel che non sa, è che il castello è popolato di spiriti. Da Gertrude, donna tuttofare la cui chioma argentata cambia riflesso ogni volta che la incontra, al giardiniere Asdrubale, che appare e scompare, sino all’affascinante Principe della Notte, Michel: che somiglia straordinariamente al suo fidanzato, Valerio, eppure è tanto diverso da lui. Chi è Michel? Un impostore o un vero fantasma? O un frutto della sua fantasia romantica e sognatrice?


Credete nelle favole? NOOO? Beh allora credo proprio che questo romanzo vi farà cambiare idea!!! ;)
La protagonista è Franchina, una ragazza come tante altre, ma a cui piace molto viaggiare con la fantasia. Proprio per questo motivo è diventata scrittrice, anche se nessuno, compreso il fidanzato, sembra condividere o apprezzare questa sua passione.
L’unico che la capisce e la adora è il suo editore, che, deciso ad aiutarla a trovare l’ispirazione, le regala un soggiorno di qualche mese in un castello sperduto: lì potrà lavorare in tranquillità e dare libero sfogo alla sua vena artistica.
Peccato che in quel castello che sembra così affascinante, Franchina non si ritroverà proprio sola sola. Farà, infatti, la conoscenza di un affascinante personaggio, Michel… Un bellissimo ragazzo con degli occhi da favola e che trascinerà Franchina nella più esilarante delle avventure. Chi sarà Michel? Un fantasma o un uomo in carne e ossa?
Beh Franchina non riesce proprio a capirlo e ce la metterà tutta per arrivare in fondo a questa storia! Bisogna però anche ammettere, che nonostante la paura che incute il castello, sarà molto inspiratorio per la nostra ragazza, che riuscirà a completare un romanzo di grandissimo successo! Quasi quasi ci faccio un salto pure io!;)
Franchina si ritroverà a dover fronteggiare tre uomini: il suo editore, che ci prova ogni volta che ne ha occasione; Valerio, il fidanzato geloso e Michel, il fantasma o non-fantasma, che le fa provare emozioni mai vissute prima.
Chi sceglierà la nostra protagonista?
All’ombra di un castello fiabesco, tra eventi misteriosi e la goffaggine di Franchina, la talentuosa Francesca Baldacci ci racconta una favola chick lit, spassosa, leggera, frizzante e naturalmente romantica!
Se volete staccare la spina dai pensieri quotidiani e volete riprovare le emozioni adolescenziali ormai passate, non potete non leggere questo romanzo; che vi porterà oltre i confini della realtà, in un viaggio che vi farà sentire delle vere principesse!
Ovviamente fateci sapere se anche voi avrete la fortuna di incontrare il vostro Michel! ;)

SereJane


E per acquistarlo subito, ecco il link:

martedì 26 marzo 2013

INDACO di Emiliana De Vico vince il premio letterario "La Vie en Rose"

Oggi vi presento un'amica. Anzi due.
Due belle persone, con le quali ho condiviso tre mesi di un'attività appassionante e un'esperienza indimenticabile, Emiliana De Vico e Giorgia Primavera: lascio la parola a Giorgia che vi farà la web-cronaca di una giornata indimenticabile, per chi ha avuto la fortuna di parteciparvi, e sono sicura che farà battere un po' il cuore anche a chi avrà la cortesia di leggerci.


Un giorno con Emiliana De Vico
 di Giorgia Primavera

La attendo. Sono emozionata. Abbiamo partecipato insieme al corso di scrittura on line di Franco Forte, tre mesi di confronti e crescita, che hanno cambiato radicalmente tutti i quindici partecipanti.  E ora siamo in attesa l’una dell’altra, a raccogliere i primi frutti, perché Emiliana De Vico, la mia amica virtuale, è la vincitrice del Premio Letterario bandito da La Vie en Rose.
E’ una delle prime giornate primaverili dopo tanta pioggia. La aspetto nella stazione di Firenze, brulicante di turisti in transito. Ci riconosciamo subito e avverto una confidenza singolare, la complicità della compagna di banco miscelata all’estraneità della prima volta in carne e ossa. Ma non c’è tempo per riflettere su queste cose. Dobbiamo raggiungere l’Hotel Astoria, a pochi passi dalla stazione, e prepararci al grande evento di oggi: La vie en rose.
Si è alzata alle quattro, Emiliana. Ha sceso la strada montana del paesino di Civitella Casanova, nell’entroterra abruzzese, per prendere il treno che, dopo quattro ore, avrebbe raggiunto Firenze. Indossa abiti comodi e scarpe basse, indumenti da viaggio lungo. Ma potrebbe presentarsi così a La vie en rose? Una rapida trasformazione in bagno: tacco dodici, tubino nero e un tocco di colore, il giubbetto di pelle verde.
Iniziano le presentazioni ed Emiliana freme. Presto sarà intervistata da Caterina Caracciolo. E’ emozionata, quasi commossa. Il fatto è che lo sono anch’io. La chiamano. Un pezzo di me va sul palco assieme a lei. Ci parla di Indaco,
il racconto vincitore, la storia dell’incontro di due persone diametralmente opposte per carattere ed esperienze. La protagonista Camelia che ha un’aura indaco, secondo le discipline New Age tanto in voga in America, ha in sé la purezza dei figli delle stelle e la forza di sanare i dolori più acuti. Sa percepire e sostenere le angosce altrui.  Il co-protagonista è un adulto problematico avvezzo alla crudeltà della vita. Camelia gli prospetta un nuovo modo di vivere un rapporto, pulito da brutture e prevaricazioni. Bran ha la possibilità di percepire sulla pelle un affetto impiastricciato da condivisione e fiducia. Cose mai provate prima di conoscere Camelia. Cose che rendono dignità al suo mondo brutale.
Arrivata l’ora di pranzo, possiamo finalmente conversare di temi che ci stano a cuore. In primo luogo voglio capire perché ama tanto il romance, che divora avidamente dai tempi dell’adolescenza. Mi spiega che è quasi una necessità per lei: questo genere cicatrizza le ferite quotidiane causate da un lavoro, quello di assistente sociale, che la porta a contatto con le brutture del mondo. Prima di rientrare in sala pensiamo con nostalgia al periodo del corso di scrittura. Emiliana non riesce nemmeno a quantificare quanto l’abbia modificata. Mi confessa che l’esperienza l’ha resa cosciente delle cose che non sa fare, di cosa deve ancora approfondire e di quali atteggiamenti “da dilettante” hanno venato la scrittura.
- Consapevolezza è la parola chiave su cui si basa l’insegnamento di Franco Forte e – ribadisce - significa consapevolezza delle cose che devo ancora apprendere. Spero che l’esercizio, la voglia di migliorare e la passione per la lettura colmino tutto ciò che c’è da colmare.
Io sono sicura che ce la farà. In fondo Emiliana è già un’autrice con un discreto curriculum, con un racconto edito nell’antologia “365 storie d’amore”, La grafologa, 22 marzo, e altri in corso di pubblicazione sempre presso Delos Books (Speciale Science Fiction, Il Magazzino dei Mondi 2, selezione al contest "Il segno dell'untore"). Aliberti Editore pubblicherà a luglio un suo romanzo storico.


mercoledì 30 gennaio 2013

"L'onda scarlatta" di Barbara Risoli

L'onda scarlatta
di Barbara Risoli

Oggi vi vorrei parlare di un romanzo che sta per uscire nelle libreria digitale di Amazon:
L'onda scarlatta di Barbara Risoli, Rix per gli amici.
Ve lo consiglio perché è un romance molto particolare, ambientato in Francia durante la rivoluzione, pieno di colpi di scena che vi terranno incatenate alle pagine fino alla fine.




LA TRAMA
Ersilia Alves, duchessina di Cerbére, dalla bellezza disarmante, porta il segno di un destino crudele e a diciassette anni riemerge dal buio della propria esistenza, con il passo claudicante che ne screzia la perfezione.
Astolfo des Chavaux, conte di Rennes, quarantenne impenitente e noto libertino, se ne prende cura per volere del padre, affrontando l’inattesa onda di sentimenti che lo travolgono.
Feroz, misterioso e ultimo dei pirati, dall’abbigliamento barocco e dal volto celato, governa l’inquietante Onda Scarlatta, antico galeone dalle vele rosse come il sangue versato dai nemici dell’uomo.
Sullo sfondo della Francia in fermento del 1789, con il re ostaggio del popolo e profondi mutamenti a mettere in pericolo un’intera classe sociale, s’intrecciano i destini di una donna con il buio dentro e un uomo senza identità.
Quale segreto cela il pirata dalla piuma rossa? E quale forza nasconde il gioiello risorto di Cerbére?
Colpi di scena, rivalità familiari e imprevisti cambiamenti danno il passo a un amore che saprà abbattere il dolore e aprire il cuore al futuro.

 Vi posto il commento di una lettrice ( attenzione... spoiler!):
Che famiglia gli Alves! Bella bella bella come la loro storia!
Mi affascina Sig, che ha saputo trasformare la superbia in forza, col suo affetto che cresce pian piano verso una sorella che non è mai stata fragile, ma che ha tratto dalla sofferenza quel potere giovane, ma sapiente, tale da incantare due uomini apparentemente irraggiungibili ma ridotti  a "gelatina" solo dalla forza dello sguardo di lei.
E mi piace anche Oscar, così concreto, previdente, giudizioso e al tempo stesso focoso, capace di qualsiasi lotta, anche la più feroce, quando si tratta di difendere i suoi affetti più cari, la sua famiglia, o chi abbia subito una terribile violenza.
Ma su tutti il pirata senza volto, che non credeva più nei sentimenti, nella sua capacità di amare, e che fulminato dalla sguardo di una ragazzina, si trasforma nel più tenero degli innamorati...
Quanta dolcezza mascherata da durezza!
Bellissima questa storia!
A questo punto, che dire di più?
Non resta che correre a leggerlo!
Se volete acquistarlo ecco il link:
http://www.amazon.it/LONDA-SCARLATTA-ebook/dp/B00B5QIECE/ref=sr_1_5?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1359250371&sr=1-5
E qui troverete ogni giorno la presentazione completa di uno dei personaggi principali: https://www.facebook.com/events/447138992018659/